Area personale
fare clic per attivare lo zoom
Caricamento mappe
Nessun risultato trovato
apri mappa
Vedi Roadmap Satellite Hybrid Terrain La mia posizione Schermo intero
Ricerca Avanzata
Altre opzioni di ricerca
Abbiamo trovato 0 risultati. Vuoi caricare i risultati ora?
Ricerca Avanzata
Altre opzioni di ricerca
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

Preliminare di acquisto: cos’è la caparra confirmatoria?

Postato da fincasa on 26 settembre 2016
| 0

La caparra confirmatoria può essere inserita nel contratto preliminare, che viene sottoscritto prima del trasferimento definitivo della casa e obbliga le parti alla futura sottoscrizione dell’impegno definitivo.

Con la caparra confirmatoria il promittente acquirente si impegna a versare al promittente venditore una somma di denaro, la quale è da considerare come anticipo sul prezzo totale stabilito per la compravendita e come misura per fissare il risarcimento dovuto in caso di inadempimento.

La caparra confirmatoria si perfeziona solo con la consegna effettiva della somma di denaro oggetto dell’anticipo. Nel caso in cui il compratore comunichi di non poter e voler firmare il contratto definitivo, il venditore può trattenere la somma ricevuta a titolo di caparra. Se invece è il venditore a rivelarsi inadempiente, il compratore ha diritto al versamento di una somma pari al doppio della caparra pagata.

Ma attenzione!! La caparra confirmatoria non è un acconto. Con la caparra il futuro acquirente si impegna a versare un anticipo sul prezzo finale della compravendita. Anticipo che rappresenta la misura del risarcimento per l’eventuale inadempimento delle parti. L’acconto, invece, è solo una cifra versata sul corrispettivo complessivamente pattuito. Quindi, in caso di inadempimento, il risarcimento dovuto è tutto da dimostrare.

Affinché l’anticipo previsto abbia il valore di una caparra confirmatoria, è opportuno che questa venga menzionata nel contratto preliminare.