clicca per abilitare lo zoom
caricamento...
Nessun risultato
apri la mappa
vista Roadmap Satellitare Ibrido Terreno La mia posizione A schermo intero prev Il prossimo
Ricerca avanzata
I tuoi risultati di ricerca

Agevolazioni per l’acquisto di abitazioni in classe A o B: detrazione Iva al 50% fino al 31 dicembre 2016

Pubblicato da fincasa sopra 20 Settembre 2016
0

La Legge di Stabilità 2016 (art. 1, comma 56, l. 28 dicembre 2015, n. 208) prevede interessanti bonus per chi intende comprare casa. A fornire chiarimenti in merito alla nuova detrazione fiscale è stato prima il Consiglio Nazionale del Notariato, con lo Studio n. 7-2016/T, successivamente l’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n- 20/E del 18 maggio 2016.

Oltre alla proroga della detrazione fiscale del 50% per la ristrutturazione, quella al65% per interventi di risparmio energetico e il nuovo bonus mobili riservato alle giovani coppie under 35 anni che acquistano la prima casa, la Legge di Stabilità 2016 ha introdotto una nuova detrazione del 50% sull’Iva per chi acquista immobili in classe A o B entro il 31 dicembre 2016.

La detrazione si applica esclusivamente all’acquisto di immobili a destinazione residenziale di classe A e B, di qualsiasi categoria catastale (quindi anche immobili di lusso o di pregio) che siano trattate da imprese di costruzioni, di ripristino oristrutturatrici.

Chi acquista la casa deve versare l’Iva su cui è prevista una detrazione ai fini Irpef pari al 50% sul corrispettivo d’acquisto. La detrazione deve essere ripartita in 10 quote annuali di pari importo e l’acquisto deve essere effettuato tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2016.

La detrazione Iva è cumulabile con altre agevolazioni Irpef, ovvero: chi acquista un immobile facente parte di un edificio interamente ristrutturato può fruire sia della detrazione del 50% dell’Iva sull’acquisto sia la detrazione Irpef per la ristrutturazione(sempre solo fino al 31dicembre 2016) del 50% da calcolare sul 25% del prezzo di acquisto dell’immobile, ma entro il tetto dei 96.000 €.

Ad esempio, se si acquista un appartamento (all’interno di un fabbricato interamente ristrutturato), al prezzo di 250.000 € + Iva al 4%, per un totale di 260.000 €, la detrazione corrisponderà al 50% dell’Iva pagata, quindi 5.000 € Euro (il 50% di 10.000 €) e alla detrazione del 50% calcolata sul 25% del costo dell’immobile rimasto a mio carico, pari a 31.875 € [(260.000-5.000)×25%]×50%.

Non è invece possibile cumulare due agevolazioni sulla medesima spesa, perciò la detrazione Irpef per la ristrutturazione non è applicabile anche all’Iva per la quale si è sfruttata la nuova agevolazione.

Confronto immobili